Nella foresta di Yatir, dove era presente anche il ministro Maurizio Martina, si è svolta la cerimonia di inaugurazione di Kkl Expo Forest. Al progetto hanno oltre partecipato 45 mila persone da 50 Paesi.

Cerimonia inaugurazione kkl expo forest

Si è svolta in Israele, nella foresta di Yatir, la cerimonia di inaugurazione di Kkl Expo Forest. L’area dedicata è stata creata grazie alla partecipazione dei visitatori del Padiglione Israele a Expo Milano 2015. Attraverso il totem interattivo del Kkl, presente nel Padiglione, ogni visitatore aveva la possibilità di piantare un albero in Israele. «In onore di Expo Milano 2015. Più di 45 mila persone, provenienti da 50 Paesi diversi nel mondo, hanno partecipato a questo progetto», è inciso sulla targa. Alla cerimonia hanno partecipato il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, l’ambasciatore Francesco Maria Talò, il direttore generale Kkl Israele, Meir Spiegler, il commissario generale padiglione Israele, Elazar Cohen, il direttore generale Kkl Italia, Shariel Gun, e la vincitrice del viaggio in Israele, Marta Frittella. «Israele», ha detto il ministro Martina, «è stato uno dei Paesi più importanti per Expo. Questa simbolica Foresta sarà l’eredità dell’Esposizione Universale, in Israele».
«Dopo il grande successo di Italia ed Israele ad Expo è fondamentale tenere alta l’attenzione sul futuro del nostro pianeta in settori come l’agricoltura, la sostenibilità alimentare e il trattamento delle acque. Sono fiero di essere stato tra i primi a chiedere la partecipazione esclusiva del Keren Kayemeth LeIsrael a Expo Milano 2015, perché il tema di Expo era lo sposo perfetto per il Kkl», ha dichiarato l’ambasciatore Francesco Maria Talò durante l’inaugurazione.

23 giugno 2016