Le strutture del Padiglione sono state installate nel Giardino delle Culture di via Morosini. Soddisfazione da parte dell'assessore Rozza e di Giuseppe Sala.

24229694185_1183de5fd1_kParte di Expo 2015 torna a vivere a Milano. Cinque panchine che facevano parte del Padiglione della Germania sono infatti state installate nel Giardino delle Culture (via Morosini) del capoluogo lombardo. Il Paese teutonico con questo gesto simbolico ha di fatto aderito alla proprosta dell’assessore ai Lavori pubblici che proponeva di trasferire in città parti dei Padiglioni dismessi dopo l’Esposizione Universale.

SODDISFAZIONE COMUNE
L’istallazione è stata salutata con grande soddisfazione il 7 gennaio 2016 dall’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano del Comune di Milano Carmela Rozza e dal Commissario Unico del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala. «Expo entra in città: è stata una festa popolare e oggi restituisce ai milanesi elementi di design che arricchiscono l’arredo urbano della nostra città», ha dichiarato l’assessore comunale che ha promesso anche l’arrivo di nuovi elementi d’arredo nella città. «Sono molto felice di vedere consegnate oggi al parco delle Culture di via Morosini le panchine che hanno dato ristoro ai visitatori del Padiglione Germania, durante i sei mesi dell’Esposizione Universale. In questo modo, si contribuisce a rendere Milano più bella e vivibile», ha aggiunto Giuseppe Sala.

ARREDAMENTO URBANO
Le cinque panchine, che arredavano l’area picnic realizzata sul terrazzo nel retro del Padiglione della Germania, sono manufatti in legno realizzati dall’impresa italiana di artigianato Corno. Per la loro realizzazione sono stati utilizzati pannelli di multistrati di abete e massello di larice trattati per resistere alle intemperie e raggi solari. La forma, che richiama quelle del Padiglione, è stata pensata da un architetto tedesco. Le panche hanno inoltre alcune vasche per posare aiuole ornamentali e cestini per la raccolta differenziata in acciaio inox.

5 febbraio 2016