Expo lancia una convenzione con l'Anci. La promozione è valida dal primo luglio al 31 agosto.

evid-pezzoBiglietto di Expo Milano 2015 a 10 euro per gli anziani che frequentano i centri ricreativi e per i giovani dei centri estivi. È questo il contenuto della convenzione siglata tra Expo e Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

CONVENZIONE FINO AL 31 AGOSTO
L’accordo si pone l’obiettivo di consentire a un sempre maggior numero di persone di visitare l’Esposizione Universale a costi contenuti. In questo caso il prezzo speciale d’ingresso è destinato agli anziani che frequentano i centri ricreativi e ai ragazzi iscritti ai centri estivi, sia pubblici che privati convenzionati. Sarà possibile usufruire dell’agevolazione per tutta l’estate, dal primo luglio al 31 agosto.

8 MILA COMUNI COINVOLTI
L’accordo coinvolge gli 8 mila Comuni italiani, che hanno sempre dimostrato sostegno al semestre universale. Proprio loro sono chiamati a raccogliere le richieste di adesione alla convenzione da parte delle varie strutture dedicate agli anziani e ai giovani presenti sul territorio e rapportarsi dunque direttamente con la società  Expo 2015.  Anci, invece, si occuperà di dar vita a una forte campagna promozionale per comunicare alle diverse realtà territoriali le peculiarità e i vantaggi della proposta.

TRENI LOW COST
E per raggiungere il sito espositivo anche Trenitalia, in partnership con Expo e Inps, ha intenzione di offrire per tutto il mese di agosto ai pensionati e a chi ha un reddito inferiore ai 10 mila euro una tariffa del treno agevolata. La riduzione sarà applicabile sui viaggi di andata e ritorno, utilizzando le Frecce o i treni Intercity, con destinazione Milano o Rho Fiera Expo Milano 2015.

30 giugno 2015