Il Comune ha intenzione di reclutare chiunque voglia aiutare e fornire informazioni ai turisti presenti in città per il semestre espositivo.

evid-pezzoPer organizzare al meglio il Fuori Expo, esposizione parallela a quella della Fiera di Milano, il Comune ha chiesto dispopnibilità a tuuti coloro che hanno intenzione di dedicare tempo ed energie al progetto di volontariato lanciato in collaborazione con Ciessevi. Una disponibilità «leggera», «capillare» e «flessibile», da segnalare indossando una spilletta con l’indicazione delle lingue parlate.

NON CI SONO ORARI FISSI E MANSIONI SPECIFICHE
È possibile candidarsi sul sito web di ‘Volontari. Energia per Milano’, in attesa di essere convocati a un incontro nel quale sarà chiarito come fornire informazioni e aiutare i turisti in visita alla città da qui alla fine dell’Esposizione Universale. Il progetto non prevede né orari né mansioni specifiche. I volontari potranno decidere in totale autonomia quando indossare la spilla, segnalando disponibilità e  competenze.

VOLONTARIATO DIFFUSO E ‘LEGGERO’
«In questi anni abbiamo sperimentato tante forme di promozione e diffusione della cittadinanza attiva. Con questa formula di volontariato diffuso e leggero vogliamo attrarre persone che amano la città e anche se la quotidianità non lascia loro tempo vogliono testimoniare presenza, ospitalità, accessibilità e voglia di partecipare a un evento che ci sta coinvolgendo tutti come Expo», ha spiegato Marco Granelli assessore alla Sicurezza e Coesione sociale.

CREATA UNA SOCIAL COMMUNITY
Tutti i volontari che entreranno in servizio, saranno immediatamente invitati a far parte di una social community attraverso la quale potranno conoscersi, dialogare, scambiarsi informazioni e consigli, ed essere informati dall’amministrazione sulle novità del progetto e sulle novità della città.

2 luglio 2015