Presentazioni. Iniziative. Progetti e ultime novità. I Paesi svelano le proprie strutture pronte ad accogliere i visitatori di Expo 2015.

PADIGLIONE BRASILE. Una rete di connessione, simbolo di unione e flessibilità, è l'elemento caratterizzante del padiglione del Brasile a Expo, presentato dal progettista Arthur Casas «Il Brasile è uno dei più grandi produttori agricoli al mondo - ha spiegato -. Nel 21esimo secolo, grazie alla tecnologia, abbiamo portato le coltivazioni anche nelle zone aride». La struttura è divisa in due assi: il primo è aperto, più grande. Il secondo chiuso, più istituzionale, per ospitare incontri e mostre. La zona aperta ospita piante e vegetali del Paese, l'habitat del Rio delle Amazzoni. Qui si trova la rete che avvolge l'edificio dal tetto al pavimento. Lunga 100 metri e larga 13, è anche interattiva grazie a speciali sensori. I visitatori calpestandola attivano suoni e luci, creando così l'atmosfera all'interno del padiglione.

24 aprile 2015