Per Expo 2015 la regione pronta a mostrare la bellezza dei suoi luoghi con immagini e video. Anche Toscana, Marche e Lazio protagoniste.

evid-pezzo

Tra le tante regioni d’Italia che vogliono essere protagoniste a Expo 2915 non poteva mancare la Sardegna. Con la mostra sulla ‘potenza della bellezza’, l’isola ha intenzione di mostrare le proprie eccellenze naturalistiche, ambientali e culturali attraverso una grande rassegna di immagini del territorio che caratterizzerà il Padiglione Italia dell’Expo.
TIVÙ PRONTA A DOCUMENTARE I LUOGHI CARATTERISTICI
È già stata inviata una troupe tivù da Milano, che dovrà documentare le località e gli edifici sardi. Le riprese saranno effettuate in altissima definizione con l’assistenza logistica e organizzativa della fondazione ‘Sardegna Film Commission’. Tra i vari luoghi proposti dall’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, gli allestitori del padiglione hanno scelto il Parco nazionale dell’arcipelago di La Maddalena, i paesaggi del Parco geominerario del Sulcis e la sala settecentesca della Biblioteca universitaria di Cagliari. Un’occasione unica per promuovere luoghi straordinari dal punto di vista ambientale e culturale che incarnano il valore inestimabile della natura e dell’identità isolane, frutto anche della tradizione e della tutela da parte delle comunità locali.
IL LAZIO VALORIZZA L’ARTE
Il Lazio con la capitale Roma sarà capofila del tema ‘Città d’arte’. Nell’ambito di Expo sono stati individuati 14 temi da promuovere. Lo ha confermato il presidente della Regione Nicola Zingaretti, che ha ricordato lo slogan turistico della regione (‘eterna scoperta’) sottolineando che questo ruolo di  intende valorizzare un aspetto del Lazio poco conosciuto, cioè che al di là di Roma esistono molte ricchezze da valorizzare. La regione ha intenzione di aderire anche ad altri temi come quello degli ‘Appennini’, quello del ‘Paesaggio’ e quello della ‘Dieta mediterranea’.

pezzo

MARCHE, PER EXPO IL FESTIVAL DEL PESCE AZZURRO
Dal 3 al 12 luglio, Anghiò, il Festival del pesce azzurro, torna a San Benedetto del Tronto per animare l’estate della Riviera delle Palme. Scelto dalla Regione per rappresentare l’eccellenza del Piceno e delle Marche ad Expo Milano 2015, la manifestazione ha intenzione di valorizzare la lunga tradizione ittica delle Marche e in particolare di San Benedetto del Tronto. La kermesse promette abbondanza di specialità gastronomiche marinare, incoronando ancora una volta l’alice (‘anghiò’, in dialetto marchigiano) regina della manifestazione. A finire nel piatto, preparati da cuochi e grandi chef, saranno anche sarde, sgombri, ricciole, tonni e molte altre varietà di pesce azzurro, ricco di proprietà benefiche e nutrizionali. Il Festival, che si svolgerà al Palazzurro, è arricchito anche da mostre, convegni, incontri e seminari informativi che aiuteranno i visitatori a conoscere meglio le qualità di questo pesce, rivalutato dal punto di vista nutritivo e dietetico.
A TAVOLA CON LA REGIONE TOSCANA
La Toscana ha deciso di puntare sulla tradizione culinaria e il piatto simbolo che rappresenterà la regione a Milano sarà la Pappardella con polvere di cavolo nero all’essenza di bistecca con olio, briciole di pane toscano e gocce di vino su fonduta leggera di fagioli. Ideato e creato dagli chef stellati, tutti toscani, Marco Stabile, Filippo Saporito, Cristiano Tomei e Gaetano Trovato, la ricetta condensa in una sola pietanza i prodotti più noti e tipici del territorio. Per realizzarlo saranno impiegati, tra gli altri ingredienti, 60 kg di pappardelle fresche del pastificio artigianale ‘Un mondo di pasta’, 10 kg di fagioli toscanelli, osso di bistecca e ritagli di manzo, 20 kg di pane del Consorzio del Pane Toscano a Lievitazione Naturale, 15 litri di Olio del Consorzio per la tutela dell’olio extravergine d’oliva Toscano Igp e 20 litri di vino del Consorzio Vino Nobile di Montepulciano.
Inoltre, è pronto a sbarcare a Expo 2015 anche il progetto ‘Adotta du’ galline’, promosso dall’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve, scelto dalla Regione Toscana nell’ambito delle ‘Buone pratiche’degli enti regionali. L’iniziativa ha portato gratuitamente nelle case di 300 famiglie del territorio 600 galline ovaiole con l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti gravando meno sull’ambiente. In cambio di questa adozione, i cittadini stanno beneficiando delle uova fresche che ogni giorno gli animali producono.
MODENA APRE LE PORTE AL MONDO
Oltre 80 appuntamenti per sei mesi tra Modena e provincia sul tema ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’, all’insegna dello slogan ‘Modena. Dove tutto diventa arte’. Sono le iniziative della città emiliana n vista della manifestazione universale di Milano. Il punto su ‘Modena per Expo’, nato per attrarre visitatori sul territorio, ha visto protagonisti il sindaco della città con il direttore dei Musei Ferrari e i rappresentanti dei Comuni di Carpi, Sassuolo, Nonantola, Spilamberto e Maranello, che saranno tra i protagonisti del circuito di promozione turistica ‘Discover Ferrari & Pavarotti Land’. Lo chef stellato Massimo Bottura inoltre, presenterà il festival da lui ideato ‘Giardini del gusto e delle arti’, rassegna lunga cinque mesi per esaltare la tradizione gastronomica modenese e i suoi prodotti Dop e Igp, in programma ai Giardini Ducali dal 9 maggio al 20 settembre.

26 marzo 2015