Il presidente dell'Anticorruzione Raffaele Cantone ha confermato che i lavori saranno completati un mese prima dell'inizio di Expo 2015.

L'Albero della Vita progettato da Marco Balich.

L’Albero della Vita progettato da Marco Balich.

Alla fine si farà. L’Albero della Vita sarà pronto nei primi giorni di aprile. Lo ha annunciato il presidente dell’Anticorruzione Raffaele Cantone. Per completare i lavori in tempo l’opera subirà alcune «semplificazioni strutturali minime».
NESSUNA REMUNERAZIONE DA EXPO PER BALICH
Cantone ha però posto alcune condizioni. Prima di tutto il progettista dell’opera Marco Balich non avrà altra remunerazione da Expo, oltre i 2 milioni già avuti da Coldiretti per il suo lavoro.Inoltre Cantone ha aggiunto che «Balich si è impegnato a rinunciare alla progettazione, che sarà invece fatta con una consulenza del Politecnico di Milano». L’ente, come suggerito dall’Anticorruzione, «procederà in qualità di consulente scientifico alla predisposizione del bando di gara sugli allestimenti scenografici e tecnologici dell’Albero e a stabilire criteri di valutazione tecnica delle offerte», ha detto il commissario per il Padiglione Italia Diana Bracco.

26 settembre 2014