Per attrarre i visitatori dalla Repubblica Popolare una serie di eventi, che toccheranno otto città dal 22 ottobre, e visti pronti in 36 ore.

Uno dei tre padiglioni cinesi a Expo 2015.

Uno dei tre padiglioni cinesi a Expo 2015.

Tra gli obiettivi di Expo 2015 c’è quello di attrarre un numero record di cittadini della Repubblica Popolare Cinese. Così il 22 ottobre parte un road show che toccherà otto città per estendere il messaggio anche nel vasto territorio delle province.
VISTO PRONTO IN 36 ORE
«Expo 2015 è importante per la Cina perchè viene dopEene alla Cina», ha detto l’ambasciatore d’ Italia in Cina Alberto Bradanini durante la conferenza stampa di presentazione del road show. L’ambasciatore ha poi precisato che si attende la partecipazione all’Esposizione di almeno un milione di cinesi, mentre il numero totale di visitatori attesi è di 20-25 milioni di persone. L’ Italia è pronta. E lo è anche l’ Ufficio visti dell’ Ambasciata d’Italia in Cina che si prepara a rilasciare il visto a tutti i cinesi che lo chiederanno nel tempo-record di 36 ore.
TRE PADIGLIONI PER LA CINA
Alla conferenza stampa era presente il presidente del Wang Jinzhen, responsabile della partecipazione cinese all’ Expo, che ha confermato che la Cina sarà presente con tre padiglioni: a quello “istituzionale” si aggiungeranno infatti quello della Vanke, una delle più grandi imprese edili della Cina, che si sta affacciando sul mercato europeo, e quello Corporate, organizzato da un gruppo di imprese di Shanghai.

26 settembre 2014