Il consiglio direttivo della sezione Industria Alimentare dell'Unione Industriali di Napoli

La Campania pensa già a Expo 2015. «L’esposizione sarà incentrata sull’alimentazione. Abbiamo deciso di partecipare alla manifestazione con una grande iniziativa che promuova l’eccellenza alimentare campana». Giuseppe Esposito, presidente della sezione Industria Alimentare dell’Unione Industriali di Napoli, indica così il primo obiettivo strategico delle imprese del comparto.
IL PROGETTO: UN UNICO BRAND PER LE IMPRESE ALIMENTARI CAMPANE. L’idea emersa è quella di costituire un progetto Expo Alimentare Campania, esteso anche alle altre sezioni territoriali di Avellino, Benevento, Caserta e Salerno, i cui esponenti si sono incontrati con Esposito lo scorso 15 giugno. «Intendiamo confrontarci con i livelli istituzionali interessati, per poter cogliere appieno la grande opportunità offerta dalla kermesse milanese. Puntiamo infatti a costruire un percorso in partnership tra istituzioni e aziende per realizzare un progetto innovativo di processo o di prodotto sotto l’insegna di un unico brand», ha spiegato Esposito.
26 AZIENDE INCONTRANO EXPO. Il 10 luglio la sezione ha tenuto il suo consiglio direttivo itinerante a Caivano, ospite della Unilever Italia Manufacturing. Al direttivo, allargato a tutti gli iscritti, hanno partecipato rappresentanze di 26 aziende della sezione e di altre province della regione. L’incontro con Expo 2015, per il quale, a quanto riferisce Unindustria Napoli, ha partecipato Andrea Caraffini, è stato promosso dalla sezione in collaborazione con il Centro Studi dell’Unione.

11 luglio 2012