Dal primo al 31 ottobre Oxfam e International Coffee Organization hanno lanciato una raccolta fondi per sostenere i coltivatori di caffè che versano in stati di povertà

cup-of-coffee-grainOltre 500 miliardi di tazzine di caffè vengono bevute ogni anno in tutto il mondo. Di queste, ben 700 milioni vengono consumate ogni giorno solo in Europa. Nonostante i numeri imponenti, la maggior parte dei piccoli coltivatori di questo prodotto vive ancora in povertà. Proprio per questo Oxfam e International Coffee Organization (ICO) hanno lanciato la campagna di raccolta fondi Coffee4Change. Dal primo al 31 ottobre, data di chiusura di Expo Milano 2015, i visitatori dell’Esposizione Universale possono contribuire con una donazione libera a partire dall’equivalenza di un caffè o di un cappuccino. La presentazione della raccolta fondi è prevista giovedì primo ottobre in occasione dell’International Coffee Day, il primo evento mondiale sulla sostenibilità della filiera del caffè promosso da ICO. «Dentro ogni tazzina di caffè che beviamo, c’è il lavoro di oltre 25 milioni di piccoli produttori del Sud del mondo. La cosa tragica è che molti di loro ancora oggi vivono in povertà. Coffee4Change è una occasione per migliorare le loro condizioni di vita e di lavoro», ha affermato il direttore generale di Oxfam Italia, Roberto Barbieri.

30 settembre 2015