Tanti appuntamenti legati al cibo e alla cultura. Dall'arte al cinema, dalla letteratura alle arti visive, ognuno con il proprio linguaggio.

Ogni mese Expo Gate cambia il suo palinsesto. Quello di marzo, intitolato ‘Culture Food’, si uniforma al tema dell’Esposizione universale, ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’ ed è dedicato ai valori culturali e simbolici del cibo. Inteso come nutrimento del corpo e dell’anima attraverso i linguaggi delle arti visive, della letteratura, della musica e del cinema. Ecco il programma di questo mese.

L'artista e filmaker Valerio Rocco Orlando.

L’artista e filmaker Valerio Rocco Orlando.

STUDIO D’ARTISTA
Per quattro settimane lo spazio Garibaldi si trasforma in uno studio d’artista, con altrettanti giovani talenti a confrontarsi con l’iconografia del cibo, ognuno con il proprio linguaggio. Fino a domenica 8 marzo è il turno del pittore friulano Thomas Braida, con le sue nature morte realizzate con pennelli e pigmenti in polvere. Da lunedì 9 a domenica 15, i visitatori possono riflettere sul rapporto società-cibo grazie alla fotografa Talitha Dittfeld, mentre la settimana successiva negli spazi di Expo Gate è in programma l’esposizione di sculture di frutta e glassa di Benni Bosetto. Dal 23 al 29 marzo l’artista e filmaker Valerio Rocco Orlando invita poi i visitatori a raccontare il proprio personale rapporto con il cibo.

L'esperta d'arte e cuoca Paola Buzzini.

L’esperta d’arte e cuoca Paola Buzzini.

ARTE CONTEMPORANEA IN CUCINA
Si sente spesso dire che il cibo è un’arte: per quattro giorni, da lunedì 9 a venerdì 13 marzo l’esperta d’arte e cuoca Paola Buzzini nello spazio Sforza parla di arte contemporanea in cucina con ‘Soup Opera’, una serie di conversazioni con artisti, giornalisti, blogger, designer curatori e direttori di musei. Interviste davvero informali in programma tutti i giorni, nell’orario di pausa pranzo e aperitivo. Il 9 marzo si inizia alle 13 con le Sorelle Passera, navigate cuoche e food blogger, e si prosegue alle 18.30 con Vincenzo de Bellis, direttore artistico della Fiera D’Arte di Milano MiArt. Il 10 marzo è la volta del designer e artista Duilio Forte e, all’ora dell’aperitivo, di Giacinto Di Pietrantonio, direttore del Museo GAMEC di Bergamo. L’11 marzo doppia chiacchierata all’ora di pranzo con la gallerista Lia Rumma e lo chef Francesco Tramontano, mentre alle 18.30 Paola Buzzini intervista Giovanna Castiglioni, vicepresidente della Fondazione Achille Castiglioni. Il 12 appuntamento con l’Art Editor di Marie Claire, Germano D’acquisto, e il fotografo Settimio Benedusi. Gli incontri di Soup Opera si chiudono il 13 marzo, con le interviste all’artista Velasco Vitali e a Marco Cendron, che presenta in anteprima il ‘numero zero’ della rivista Magna Carta, dedicata al rapporto tra editoria e cibo. Due gli incontri in programma alle 17, l’ora del tè: il 10 marzo con Gaia Passi, direttrice di Sweet Journal, e l’11 con Carmela Dacchille, ideatrice di Edizioni Precarie.

Uno scrrenshot della proiezione di Estômago - Una storia gastronomica, film del 2007 di Marcos Jorge.

Uno scrrenshot della proiezione di Estômago – Una storia gastronomica, film del 2007 di Marcos Jorge.

SOUL CINEMA
Da lunedì 16 a giovedì 19 marzo nello spazio Sforza è possibile rivivere le atmosfere delle vecchie sale cinematografiche grazie all’associazione culturale ‘Il Kino’ che porta all’Expo Gate perle rare sfuggite alla grande distribuzione o vecchi film di culto. È il progetto ‘Soul Cinema’, con diversi appuntamenti giornalieri tra proiezioni e incontri con gli autori e una rassegna di film indipendenti dedicata a Milano, alle diverse realtà che la popolano, e anche al mondo del cibo e del gusto. Il culmine del programma è la grande cine-cena con atmosfere italo-brasiliane del 18 marzo, con la proiezione di Estômago – Una storia gastronomica, film del 2007 di Marcos Jorge.

La giornalista e autrice Letizia Muratori.

La giornalista e autrice Letizia Muratori.

IL GRADO ZERO DELLA CUCINA
Dal 23 al 27 marzo l’Expo Gate ospita poi i quattro appuntamenti de ‘Il grado zero della cucina’ dedicati a cibo e letteratura curati da Gianluigi Ricuperati, scrittore e direttore di Domus Academy. Con il ‘pretesto’ del centenario della nascita di Roland Barthes, saggista, critico letterario, linguista e semiologo francese, sono in programma confronti letterari-culinari che promettono dissezioni letterarie, assaggi sperimentali e avventure extra disciplinari nella fisiologia del gusto. Protagonisti dei quattro incontri la giornalista e autrice Letizia Muratori, il romanziere Alcide Pierantozzi, l’imprenditore e scrittore Giovanni Gregoletto e Alessandro Lamacchia, giornalista e avvocato. Tutti, aiutati da scienziati e dalla messinscena di oggetti legati alla cucina realizzata da Italo Rota, provano a raccontare una storia basica usando solo alcune note assolute del quarto senso, il gusto: l’acido, il frizzante, il vellutato e il dolcissimo.

Info: Expo Gate

Matteo Innocenti
5 marzo 2015