In programma 15 tappe per mostrare le eccellenze italiane, i prodotti e i territori. Con uno sguardo al futuro verso il biologico.

Expo: 'Treno verde' 2015 sposa agricoltura e alimentare

In vista di Expo, ormai alle porte e il cui tema centrale è legato alla nutrizione, il Treno verde 2015 di Legambiente ha intenzione di raccontare l’agricoltura e l’alimentare italiano nel suo viaggio iniziato a Caltanissetta il 18 febbraio per snodarsi in 15 tappe e concludersi l’11 aprile a Milano.
CON ‘PROGETTO CONVERSIONE’ LARGO AL BIOLOGICO
Lo slogan ‘tornare alla terra per seminare futuro’ legato al tema della manifestazione universale ha l’obiettivo di mostrare le migliori esperienze dell’agricoltura italiana di qualità, le eccellenze e i territori dove nascono i prodotti alimentari. Il convoglio ha proposto anche un ‘Manifesto della nuova agricoltura’ che potrà essere sottoscritto a bordo. Inoltre l’associazione ambientalista ha lanciato il ‘Progetto Conversione” per la diffusione dell’agricoltura biologica con l’intento di aumentare le produzioni bio in Italia nei prossimi sei anni dal 9% al 20% della superficie agricola.
UNA SFIDA AI FORNELLI
Ad ogni tappa saliranno a bordo del treno gli Ambasciatori del Territorio, ovvero produttori e aziende modello del’agricoltura sostenibile. Previste 2 mila classi di studenti pronte a visitare il convoglio i cui quattro vagoni ospiteranno una mostra didattica sull’agricoltura e alimentazione. Ci sarà anche una cucina ‘mobile’ allestita a bordo della terza carrozza che permetterà ai ragazzi degli istituti agrari e alberghieri di sfidarsi ai fornelli con ricette biologiche e a ‘chilometro zero’.

19 febbraio 2015