La mostra, 'City After the City', vuole presentare un nuovo modello di urbanistica e progettualità rivolta alle città del nuovo millennio.

City after the city

«City After the City vuole essere un’estensione all’urbanistica e al territorio del tema Design After Design con il quale le diverse manifestazioni della XXI Triennale si propongono di presentare i cambiamenti riguardanti l’idea stessa di progettualità all’inizio del nuovo millennio». Così Pierluigi Nicolin ha voluto presentare il progetto pensato dalla Triennale per riportare alla vita il Sito che ha ospitato Expo Milano 2015.

IL PROGETTO
La partenza del Fast Post Expo rimane quella del 27 maggio. Non tutta la settimana ma solo dal venerdì alla domenica dalle 14 alle 23 e sino al 30 settembre 2016. Il racconto delle pulsioni presenti nella città contemporanea dovrebbe essere articolato in cinque mostre con dispositivi multisensoriali e spaziali pronti a immergere i fruitori in una sorta di «realtà aumentata». Tra le varie esposizioni pensate per questi quattro mesi abbondanti, una è dedicata alla Street art. Il tutto lungo il Decumano dove, nel parterre che unisce i due Paglioni edificati di fronte alla piazza di ingresso al Cardo dalla passerella di Cascina Merlata, è stato creato un Orto Planetario da 3000 metri quadri (leggi anche quali sono i principali progetti pensati per il Fast Post Expo).

17 maggio 2016