Non solo padiglioni. L'agenda di Milano è ricca di eventi, appuntamenti ad hoc pensati per il semestre espositivo. Tra concerti e installazioni e iniziative.

evid-pezzpFuori dai cancelli di Expo c’è un altra Fiera pronta a incuriosire milioni di visitatori a Milano per il semestre espositivo e valorizzare le proprie eccellenze. ‘FuoriExpoRho2015‘ è l’evento che anima Rho e 16 Comuni della zona fino al 31 ottobre con una serie di eventi che si terranno anche presso il Collegium Rhaudense dei padri Oblati, una struttura del ‘700 considerata il salotto buono del Paese dell’hinterland milanese, sede di esposizioni, degustazioni, eventi e incontri tra aziende. Tutte le location del fuori Expo di Rho saranno collegate con delle navette al sito espositivo e per i visitatori sarà possibile compiere un tour stimolante e completo.

BLUE NOTE APERTO ANCHE GIUGNO LUGLIO E AGOSTO
Da Nord a Sud, da Est a Ovest, l’agenda di Milano è ricca di appuntamenti imperdibili. Nei sei mesi di Expo, il Blue Note di Milano, l’unica sede europea dello storico jazz club di New York, allestirà ininterrottamente fino al 31 ottobre, per la prima volta in assoluto, un programma con oltre 200 spettacoli di caratura internazionale, eventi speciali e cucina italiana. Sono previsti quindi, rispetto alle precedenti stagioni, tre mesi di apertura straordinaria nei mesi di giugno, luglio e agosto a copertura integrale del periodo di Expo 2015. In cartellone artisti come John Scofield, i Manhattan Transfer, Maceo Parker, Dave Holland, The Blues Brothers Band, Lee Ritenour, Bebel Gilberto, Stanley Clarke.

VIP LOUNGE IN MONTENAPOLEONE
In occasione del semestre espositivo Via Montenapoleone, a Milano, ha lanciato una ‘vip lounge‘ dedicata ai viaggiatori diretti a una ‘One luxury destination‘ oltre all’omonimo sito web e un calendario di eventi. Realizzata con la collaborazione di Molteni, AGAPE casa e Ferrari Group, qui i viaggiatori troveranno accoglienza, assistenza durante lo shopping e la possibilità di effettuare il check-in d’imbarco direttamente in città. Il portale ‘One luxury destination’, on line dal primo maggio, offre ai turisti la possibilità di avere un viaggio su misura: dai contenuti sul patrimonio storico culturale delle vie, alle novità delle aziende associate, dalle tendenze della moda alle sezioni di e-commerce.

pezzo1

GIOVANI CHEF AGLI ORDINI DI CARLO CRACCO
Dodici astri nascenti della cucina italiana, scelti dallo chef Carlo Cracco, ritratti da sei fotografi selezionati da Giovanni Gastel. La mostra fotografica ‘Gli Ambasciatori del Gusto‘ è il primo evento di Good Food in Good Expo – Ambasciata del Gusto, il fuoriExpo dedicato al territorio e alla cucina d’autore nell’ex convento dell’Annunciata di Abbiategrasso, nel cuore del Parco del Ticino. La star della cucina, nel suo ruolo di presidente dell’Associazione Maestro Martino, ha individuato 12 giovani chef italiani (sei uomini e sei donne) a cui ha abbinato altrettante eccellenze della filiera agroalimentare lombarda e ai quali è stato chiesto di creare una ricetta originale sulla base di un prodotto agroalimentare lombardo.

L’OPERA ‘PANORAMA’ ILLUMINA PIAZZA GAE AULENTI
Una video installazione per mostrare la bellezza della natura, della cultura e della manifattura dell’Italia: è ‘Panorama‘, l’opera presente dal 21 maggio al 31 ottobre in piazza Gae Aulenti a Milano, frutto della collaborazione tra pubblico (i ministeri dello Sviluppo economico e dei Beni culturali, Ice, Comune e Camera di commercio di Milano) e privato (Fondazione Altagamma, Camera della Moda e Salone del Mobile). Aperta gratuitamente al pubblico, vuole essere uno ‘spazio immersivo’ di 350 metri quadrati, con pareti circolari alte cinque metri, all’interno di una struttura ottagonale in legno color antracite.

pezzo2

DESIGN, FOOD E CULTURA FIRMATI MONDADORI E MEDIAMOND
Expo City Events‘ è il palinsesto di appuntamenti pensati da Mondadori e Mediamond in occasione di Expo, che animeranno Milano da maggio a ottobre in collaborazione con Expo in Città. In programma opening, mostre, eventi, showcooking e incontri con personaggi del mondo della cultura, del design e del food, organizzati attorno a quattro itinerari tematici: Design, Food, Fashion&Beauty e Culture&Innovation. Per quanto riguarda il Design, la rivista ‘Interni’ ha lanciato l’iniziativa ‘Design meets food. Milano meets the world’, incontri e performance con personalità del design e della gastronomia italiana. Per il tema Food, sono previsti corsi della nuova Scuola di Cucina della rivista ‘Sale&Pepe’. Per il filone ‘Fashion&Beauty’, a giugno, è in programma una ‘Icon Night‘, mentre per quanto riguarda ‘Culture&Innovation’ sono previste molte iniziative dedicate all’arte contemporanea, organizzate insieme al Comune di Milano – Palazzo Reale, ed Electa.

MERCATO METROPOLITANO, QUANDO LA SPESA È SOSTENIBILE
«Il buon cibo italiano non è un lusso» è il messaggio del Mercato Metropolitano, un grande spazio di 15mila mq negli ex magazzini della ferrovia di Porta Genova a Milano, che per Fuori Expo propone un modello di acquisto sostenibile basato sulla filiera corta. Nella zona esterna ci saranno il mercato con banchi di frutta e verdura, piccoli negozi indipendenti, street food e prodotti tipici di consorzi DOP, IGP, ma anche orti urbani e piante aromatiche. L’ampio spazio al coperto ospiterà invece i banchi del fresco e le botteghe del cibo da consumare sul posto, con circa 2 mila prodotti tipici, dalla piadina romagnola alla birra agricola. Da giugno poi, grazie all’Anteo, troverà spazio anche il cinema con una sala all’aperto da 500 posti.

ART AQUARIUM AL CIRCOLO FILOLOGICO
In occasione di Expo, esce per la prima volta dal Giappone per essere esposta al Circolo Filologico Milanese la mostra Art Aquarium, visitabile fino al 23 agosto, dell’artista giapponese Hidetomo Kimura, che mette in scena l’arte viva del pesce rosso: il Kingyo, che per la cultura del Sol Levante è simbolo di prosperità e fortuna. In mostra vasche d’acqua d’ogni forma animate da musiche, luci, immagini e profumi. Arrivato in Giappone nel 1502, il pesce rosso era considerato raro e prezioso, tanto che solo i governanti o gli uomini più potenti potevano possederne uno. Tra le vasche in mostra la più imponente è Oiran (cortigiana), ispirata ai quartieri di piacere del periodo Edo e realizzata con sette colori cangianti e mille pesci rossi.

12 giugno 2015