Prima era considerato un piatto da fast food. Ora è diventato chic. Ecco cinque indirizzi da tenere a mente in città.

Gli hamburger hanno invaso Milano due volte. La prima negli Anni 80, l’epoca dei paninari, la seconda in tempi più recenti, quando da piatto cheap è diventato chic. Un pasto o uno spuntino veloce, ma da gourmet, con ingredienti selezionati e condimenti ricercati. Che da fast food in certi casi diventa slow food. Ecco i cinque hamburger da non perdere nella città dell’Expo. 1 AL MERCATO Quello che quasi all’unanimità è considerato il miglior hamburger di Milano si mangia Al Mercato di via Sant’Eufemia. I coperti sono appena 12, non accetta prenotazioni e c’è sempre la fila: per cui occorre aspettare, ma ne vale la pena, perché gli hamburger di manzo preparati da Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor sono altissimi e succulenti. A differenza di altri locali simili, qui l’hamburger è standard, così come il pane. Oltre al diverso tipo di cottura, quello su cui si può giocare sono le aggiunte: e in questo caso non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra foie gras, confettura di cipolle, salsa hummus, marmellata di jalapeño e gorgonzola. Un hamburger alla moda, amatissimo dagli hipster di Milano. Info: Al Mercato 2 MARGY BURGER Decisamente vintage l’atmosfera in questa hamburgeria di Piazza Santo Stefano, a metà strada tra il Duomo e l’Università Statale. L’ambiente è molto piccolo, spartano, poco curato rispetto ad altri locali, ma l’apparenza inganna, perché il pane è sempre caldo, le salse abbondanti e la carne ottima, anche se non sono previste variazioni sulla cottura. È un luogo storico dell’hamburger milanese, il locale più longevo nel suo genere a Milano, visto che esiste da oltre 40 anni. 4 macinata MACINATA Qui l’hamburger è sartoriale. Ogni parte del panino è infatti personalizzabile al 100%, dal tipo di carne, alla misura della ‘svizzera’, passando per pane e condimenti. La carne è una selezione di prodotti di qualità, tra manzo uruguaiano, black angus irlandese e manzo bavarese, più magro, e si può scegliere tra hamburger di diverse taglie: S da 120 gr., M da 180 gr., L da 240 gr., o XL da 300 gr. Il panino è invece disponibile in versione classica, integrale o al sesamo e tra gli accompagnamenti ci sono ingredienti pregiati come funghi porcini, crema di tartufo e fois gras. Info: Macinata 4 BAOBAB ORGANIC BURGER Punto di forza del locale di Corso Garibaldi è il menù fantasioso. La carne di manzo, rigorosamente di Fassona Piemontese e dal profumo leggermente affumicato si sposa alla perfezione con condimenti come parmigiana scomposta, funghi porcini, salsa all’aglianico, spinacino fresco, cipolla caramellata, caciotta sarda e salsa al mirtillo. Per chi ama qualcosa di insolito ci sono l’hamburger di pesce, con branzino, menta, lime e mango, e con tartare di manzo con insalata, pomodorini, mela verde, capperi e olive. 5 BURGER WAVE L’atmosfera rilassata e i richiami al surf ne fanno una delle hamburgerie più amata dai giovani milanesi. Ma è frequentata anche dai gourmet, conquistati dai pregiati hamburger di manzo, pollo e agnello, arricchiti da deliziose salse fatte in casa. Come il relish di pomodoro, una specie di ketchup artigianale. Non mancano le varianti vegetariane e vegane, e allo stesso tempo c’è la possibilità di fare abbinamento insoliti come polpetta e ananas all’interno dello stesso panino. Info: Burger Wave

Matteo Innocenti
29 aprile 2015