Dai gusti carciofo e olio e limone a qualsiasi tipologia di cioccolato, sempre all'insegna della qualità. Ecco 5 gelaterie da provare in città.

A Milano non mancano ottime gelaterie artigianali, attente alla stagionalità dei prodotti e alla qualità delle materie prime. In linea con la sostenibilità del cibo, uno dei leitmotiv di Expo 2015, che ha come tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’. Ecco le cinque gelaterie milanesi dove andare a gustare un bel cono, in vista dei mesi più caldi dell’anno.

1

LA BOTTEGA DEL GELATO
Aperta nel 1964, a Milano è una vera istituzione. Gestita da sempre dalla famiglia Cardelli, la Bottega del Gelato è un laboratorio artigianale attento alla stagionalità e alla qualità dei prodotti che mette in vaschetta. E questo, nel corso degli anni, ha fruttato numerosi premi: qui la mantecatura del gelato e la creazione dei sorbetti è un’arte. Ottime le creme, ma la Bottega del Gelato è famosa per i gusti alla frutta, rigorosamente di stagione. Imperdibile tra le tante varietà il mango, l’avocado, il frutto della passione mentre tra i sorbetti alla frutta spiccano la stracciatella di pera con pezzetti di cioccolato e il freschissimo fico d’India. Si tratta di una delle poche gelaterie in cui sono disponibili i frutti ripieni del gelato preparato proprio con la loro polpa. Per chi vuole sperimentare, ci sono gli esotici lichtis, originari del Sud-Est asiatico, il kiwano e il melone peruviano. Si trova in via Giovanni Battista Pergolesi 3, fermata metro Loreto. Info: La Bottega del Gelato

2

GELATO GIUSTO
È un gelato di alta pasticceria quello proposto dalla maître pâtissier Vittoria Bortolazzo, che ha lavorato con il cioccolatiere inglese William Curley e nella storica pasticceria Ladurée, nei grandi magazzini Harrods di Londra. Qui la gelateria è un arte che utilizza ingredienti insoliti: da provare i gusti carciofo, olio e limone, ma anche parmigiano con pere caramellate, senza dimenticare ricotta, fico e nocciole, o una pallina al gusto timo. Per chi cerca qualcosa di più classico, c’è il gelato al pistacchio di Bronte. A proposito: gli ingredienti sono tutti di alta qualità e provenienza italiana, tra latte, panna fresca intera, frutta biologica, cioccolato Domori e noce di Sorrento. ‘Gelato Giusto’ è in via San Gregorio 17, fermata metro Lima/Porta Venezia. Info: Gelato Giusto

3 prossima fermata

PROSSIMA FERMATA
Ingredienti di stagione, filiera corta e particolare attenzione a chi per un motivo o un altro non consuma latte. È questa la formula vincente della ‘Prossima Fermata’, gelateria-laboratorio a vista dove la frutta che finisce nelle coppette un attimo prima si trova nelle cassette, come al mercato. Proprio i gelati alla frutta, ma anche le varietà di cioccolato, sono da sempre preparati con acqua, ma anche altri gusti sono creati senza latte o derivati: ideali per vegani o per chi è intollerante ai latticini. Qui i colori dei gelati riflettono quelli naturali naturali. E il gusto menta è bianco, perché fatto con l’olio essenziale della menta piperita di Pancalieri, considerata la migliore del mondo. La gelateria ‘Prossima Fermata’ si trova in via Melchiorre Gioia 131, fermata metro Sondrio/Centrale FS.

4

IL MASSIMO DEL CIOCCOLATO
Per gli amanti del cioccolato, ecco ‘Il Massimo del Gelato’, elegante gelateria che nasce dal connubio tra arte gastronomica e ricercatezza dei dettagli. Qui si può scegliere tra diversi gusti al cioccolato con differenti gradazioni di cacao, dal normale con il 40% al 100% dell’Azteco. Passando tra sapori inediti come il cioccolato al peperoncino, oppure al rum, alle pere Williams o addirittura con foglioline dorate. E poi c’è il Cavour, un inno alla regione piemonte, arricchito di amarene nel loro rosolio. Per chi non è un appassionato del cioccolato, c’è un’ottima crema con aromi di agrumi e, in generale, tutti i gusti alla frutta fresca sono ben equilibrati e realizzati ogni giorno con ingredienti di stagione. Il Massimo del Gelato è in via Lodovico Castelvetro 18.

5

ANTICA GELATERIA SARTORI
Non è glamour, non è frequentato dagli hipster, ma è un simbolo dello street food milanese. Sartori è ancora oggi dove è nato nel 1937, in un chiosco a due passi dalla Stazione Centrale. Una garanzia contro l’afa milanese, che resta aperta otto mesi all’anno: tra i gusti consigliati c’è la cassata e, a proposito di Sicilia, Sartori propone anche ottime granite e brioche ripiene di gelato, magari con i gusti al pistacchio di Bronte o al limone di Siracusa. Ottimo anche il gelato alle nocciole delle Langhe e alla mandorla. L’Antica Gelateria Sartori è in Piazza Luigi di Savoia, fermata metro Centrale FS.  Info: Sartori

Matteo Innocenti
14 aprile 2015