Il consulente di una multinazionale faceva i nomi di importanti manager legati all'evento fingendo di poter distribuire denaro e incarichi importanti.

Cantieri a cielo aperto per Expo 2015.

Cantieri a cielo aperto per Expo 2015.

Dopo lo scandalo legato alla concessione degli appalti di Expo 2015 sono spuntati anche ‘millantatori di tangenti’. Lo ha riportato il Corriere della Sera che ha parlato di un procacciatore di d’affari di una multinazionale ‘scovato’ dagli investigatori che spendeva il nome di importanti manager dell’Esposizione facendo finta di poter distribuire soldi e incarichi.
MILLANTAVA DI SPARTIRE DENARO AL 50% COI MANAGER
Il particolare è emerso dalle indagini del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza e riguarda Mirco Benacchio, un consulente della Bilfinger Sielv Facility Management srl, multinazionale degli impianti elettrici, radiotelevisivi e sanitari e climatizzazione. L’uomo millantava di poter spartire soldi al 50% con manager e dirigenti di primo piano. Ora ha concordato con i pm una pena sospesa di un anno e due mesi.

18 novembre 2014