Secondo la guida turistica Lonely Planet la città dell'Expo è tra le tre mete da visitare dopo Washington (Usa) ed El Chaltén (Argentina).

Il Castello Sforzesco, uno dei simboli di Milano.

Il Castello Sforzesco, uno dei simboli di Milano.

Milano tra le migliori città turistiche per il 2015 anche grazie a Expo. A sostenerlo è Lonely Planet, l’autorevole guida turistica che ha inserito il capoluogo lombardo nel suo ‘Best in Travel 2015′, che raccoglie e suggerisce le tendenze di viaggio e le mete destinate a diventare più popolari nel corso del prossimo anno.
META TURISTICA INTERNAZIONALE E POLO ATTRATTIVO PER GLI INVESTIMENTI
La città di Expo è l’unica presenza italiana e sale sul podio dopo Washington (Usa) ed El Chaltén (Argentina). «Ci lusinga molto ma non ci sorprende. Milano infatti è negli ultimi anni sempre più meta di turisti e mantiene la fama di polo attrattivo per investimenti e nuove attività economiche» ha commentato alla presentazione del volume l’assessore comunale al Commercio, Franco D’Alfonso, che ha ricordato come ora la sfida sia la messa a sistema dell’offerta globale, che sarà presentata dai Paesi espositori di Expo per consentire a Milano di mostrare tutte le sue grandi qualità ai milioni di visitatori.
SINGAPORE PAESE TOP DA VISITARE
La guida raccoglie il meglio dei consigli di viaggio per il 2005 proponendo 10 Paesi, 10 regioni, 10 città e una serie di proposte. Se Milano conquista il terzo posto tra le città grazie a Expo (e non solo), tra le regioni lo scettro va alla Norvegia settentrionale grazie ai suoi fiordi e ghiacciai da dove è possibile ammirare un’eclissi totale di sole, mentre Singapore è il Paese ‘top’ da visitare anche grazie ai festeggiamenti per i 50 anni dall’indipendenza che vedranno l’apertura della National Art Gallery e il nuovissimo Singapore Sports Hub.

22 ottobre 2014